Il progetto si rivolge a tutte quelle imprese che vogliono cogliere le opportunità della 4°rivoluzione industriale.

Tale progetto prevede delle misure concrete in base a 3 principali linee guida:

  • operare in una logica di neutralità tecnologica;
  • intervenire con azioni orizzontali e non verticali o settoriali;
  • agire su fattori abilitanti.

Piano Industria 4.0, evolutosi poi in Transizione 4.0, è stato integrato con altre misure e agevolazioni, le cui principali azioni sono:

  1. credito d’imposta per investimenti in beni strumentali
  2. credito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design
  3. credito d’imposta formazione 4.0

Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali

La misura ha come scopo quello di supportare e incentivare le imprese che investono nell’acquisto di beni strumentali nuovi, sia materiali che immateriali, funzionali ovviamente alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi aziendali.

Credito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design

Questa agevolazione vuole stimolare invece la spesa privata in ricerca, sviluppo ed innovazione tecnologica. Il fine ultimo è quello di sostenere non solo la competitività delle imprese, ma anche quello di favorire i processi di transizione digitale e nell’ambito dell’economia circolare e in quello della sostenibilità ambientale.

Credito d’imposta formazione 4.0

Questa misura vuole indurre le imprese a investire nella formazione del proprio personale, circa tutte le materie che hanno in oggetto le tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle aziende.

Per informazioni, costi ed iscrizione contattarci tramite il form qui sotto

Tags :

Condividi su:

Contatti

Orario

Copyright © 2021. All rights reserved. – P.Iva 09670921213